Accesso ai servizi

Giovedì, 05 Marzo 2020

Peste suina Africana - Rinvenimento di cinghiali morti


La peste suina africana è una malattia dei suini, non trasmissibile all'uomo e attualmente non presente nella penisola Italiana, che desta preoccupazione per i gravi risvolti che potrebbe avere sul patrimonio suinicolo e sulle produzioni collegate.

Attualmente la malattia è presente in Belgio e soprattutto nell'Est Europa, dove ha coinvolto i suini domestici e soprattutto i cinghiali. Per questo motivo il Ministero della Salute, con la nota prot. n. 1180 del 21.01.2020 che si allega, ha definito un piano di prevenzione e di sorveglianza della malattia che prevede anche una sorveglianza passiva nelle popolazioni di cinghiali.

La sorveglianza passiva su tutto il territorio nazionale sarà attuata attraverso la segnalazione e il controllo di tutti i cinghiali rinvenuti morti (inclusi i morti per incidente stradale) seguita dalla rimozione delle carcasse a cura del Comune di ritrovamento.

La segnlazione può essere effettuata ai Comuni da qualsiasi cittadino, in particolare cacciatori, escursionisti, trekkers, birdwatchers, forze dell'Ordine in servizio (Carabinieri Forestali per esempio). I Comuni previo accertamento della presenza degli animali morti, avviseranno l'ASL di competenza che avrà il compito di coordinare il successivo sopralluogo e l'eventuale raccolta di campioni.

Il Ministero della Salute ha già elaborato apposito materiale informativo e divulgativo, accessibile a tutti sul proprio sito web (https://bit.ly/2Gc4yAg)


Documenti allegati: